Risultati attesi

I risultati finali della presente ricerca consisteranno nella messa a punto di due metodi di trattamento alternativi a quelli sin qui comunemente utilizzati, ma tra loro complementari ed eventualmente sovrapponibili: la trasformazione parzialmente aerobia delle ARF e/o delle sanse umide in compost umificato può essere modulata in modo da favorire la colonizzazione del materiale da parte del micelio di funghi Pleurotus, capaci di produrre con notevoli rese corpi fruttiferi dalle elevate qualità nutrizionali e organolettiche. Ciò a spese delle componenti organiche dei reflui, e in particolare della frazione PF difficilmente biodegradabile per altra via. Restando nel campo del compostaggio “semplice”, non si ottengono funghi commestibili ma l’intera massa trattata è utilizzabile come tale, senza scarti, come fertilizzante/ammendante. Il residuo esausto della coltivazione dei funghi sarà invece ulteriormente trattato per completarne l’umificazione.