Il progetto

Il Progetto Cluster Top Down dal titolo “Trattamento e sfruttamento delle acque di vegetazione dell’industria olearia localizzata in alcuni centri dell’Oristanese” è stato finanziato da Sardegna Ricerche, ente sardo per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, nell’ambito dei fondi POR FESR Sardegna 2007/2013 Asse VI Linea di Attività 6.1.1.A “Promozione e sostegno all’attività di RSI dei poli di innovazione e dei progetti strategici”.

Il Responsabile scientifico del Progetto è il Prof. Enrico Sanjust del Dipartimento di Scienze Biomediche, Università degli Studi di Cagliari.

L’obiettivo del progetto è contribuire alla risoluzione del problema dello smaltimento ecocompatibile delle Acque di Vegetazione. In particolare:

  1. Definire le specifiche per il compostaggio delle acque di vegetazione a livello localizzato presso gli stessi impianti oleari, senza necessità di tecnologie e apparecchiature complesse e/o costose;
  2. Ottimizzare la coltivazione e produzione di funghi commestibili di alta qualità del genere Pleurotus, capaci di detossificare e degradare le acque di vegetazione trasformandole in biomassa alimentare di pregio;
  3. Trovare un protocollo per l’estrazione efficiente dei Polifenoli pregiati presenti nelle acque di vegetazione.

Sono previste le seguenti attività:

  1. trovare le condizioni ideali per il compostaggio dopo miscelazione con adatti agenti volumizzanti, analisi del compost ottenuto;
  2. studio delle condizioni di sviluppo e di produzione degli sporocarpi commestibili di Pleurotus, determinazione delle rese, analisi del prodotto e dei residui;
  3. studio dei processi di estrazione frazionata, determinazione delle rese e della composizione quali-quantitativa dei Ponifenoli estratti.

Risultati attesi:

  1. stabilire un protocollo definitivo per un compostaggio rapido ed efficiente, da ottenere presso piccoli impianti oleari, ai fini dell’autoproduzione;
  2. stabilire un protocollo di produzione di sporocarpi commestibili di alta qualità standardizzata, con concomitante detossificazione totale delle acque di vegetazione impiegate;
  3. ottenere una miscela di Ponifenoli selezionati in base allle procedure di estrazione, e adatti ad applicazioni nutraceutiche e cosmetologiche.

Valorizzazione dei risultati:

  1. promozione dei risultati presso i produttori di strumentazioni e apparecchiature proprie del processo produttivo oggetto dell’analisi;
  2. promozione dell’incontro tra le imprese produttrici interessate al progetto e le imprese  interessate alla commercializzazione dei prodotti derivanti dalla introduzione di tali innovazioni.

Diffusione dei risultati:

  1. organizzazione di una serie di conferenze di natura divulgativa nelle aree a principale vocazione del territorio regionale;
  2. creazione di un sito web del progetto sul quale saranno riversati e rappresentati i risultati delle attività di sperimentazione e la documentazione scientifica;
  3. introduzione nel piano di studi del corso di laurea in Biotecnologie Industriali e, eventualmente, del corso di laurea in Tecnologie Viticole, Enologiche, Alimentari, di un modulo didattico incentrato sul progetto di ricerca e sulle metodologie in esso utilizzate al fine di promuovere la conoscenza di questa innovazione tra i giovani laureandi.